Navigazione veloce

Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo

2 aprile

2 Aprile Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo

autismo

In occasione della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, l’Istituto Comprensivo “Maria Montessori” ha promosso iniziative inerenti il tema con la visione di filmati e realizzazione di simboli che hanno dipinto di blu tutti i plessi dell’Istituto.

I lavori svolti sono visionabili attraverso il seguente link:

https://padlet.com/bizziniloredana/eere7rl2ullc8znc

Il 2 Aprile è la “Giornata di consapevolezza sull’Autismo” sancita dalla Risoluzione ONU 62/139 del 18 dicembre 2007, nata con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie, circa un disturbo che riguarda una quota sempre maggiore della popolazione e stimolare l’impegno al miglioramento dei servizi e alla promozione della ricerca.

Poiché quest’anno la giornata coincide con le vacanze pasquali, abbiamo deciso nel nostro istituto di anticipare la partecipazione all’iniziativa per consentire a tutta la comunità scolastica di condividere ed apprendere. La giornata è stato un momento inclusivo a scuola, una modalità che promuove la differenza come ricchezza.

Soprattutto in questo periodo di estrema incertezza, abbiamo “acceso” sulla giornata del 2 aprile una luce speciale, per essere più vicini alle famiglie e, attraverso un lavoro di consapevolezza e di riflessione, far accrescere negli allievi dei tre ordini di scuola il desiderio di conoscere, comprendere e scoprire un mondo spesso sconosciuto e che, a volte, fa paura. I docenti hanno condiviso video, cortometraggi, film, testimonianze dirette per presentare un disturbo complesso dello sviluppo cerebrale caratterizzato da difficoltà nell’interazione sociale e nella comunicazione. Conoscere le caratteristiche dell’autismo aiuta tutti a comprendere meglio i loro comportamenti e magari evitare i disagi provocati da comportamenti inappropriati.

Gli studenti con autismo possono avere sensibilità sensoriali che provocano reazioni eccessive o insufficienti a stimolazioni come il tatto e il suono, con conseguenti strategie di regolazione come il dondolio o il battito delle mani. L’autismo può anche essere “ad alto funzionamento”, ovvero senza ritardo intellettivo, la sindrome di Asperger, è un disturbo dello sviluppo, ma non comporta ritardi nello sviluppo intellettivo e congiuntivo, in quanto viene colpita l’area della comunicazione e interazione sociale e del comportamento. Alcuni dei soggetti che ne soffrono dimostrano talenti non comuni, infatti, hanno la capacità di dedicarsi totalmente e di applicarsi in maniera sistematica ai propri compiti.

Comprendere che ciascuno è diverso e speciale nello stesso tempo ci renderà migliori.

INSIEME SI VOLA IN ALTO! “L’AUTISMO E’ UNO SPETTRO, UNO SPETTRO DI SPERANZE, DI SOGNI, DI ABILITÀ’, DI SENTIMENTI, DI DESIDERI, DI PENSIERI E DI POSSIBILITÀ’.

Vita Polizzi

 

Non è possibile inserire commenti.