Navigazione veloce

L’inedito letterario: “Dal virtuale al reale”

La scrittura e la lettura dei nostri tempi: i nuovi confini.
La Montessori diventa un salotto divulgativo.

L’inedito letterario: “Dal virtuale al reale”

La scrittura e la lettura dei nostri tempi: i nuovi confini
La Montessori diventa un salotto divulgativo

Tra le finalità del piano dell’offerta formativa d’istituto, che vedono come obiettivo primario la crescita dell’allievo come persona, la lettura è vista come strumento e nutrimento essenziale di crescita morale, culturale, civile e sociale; per cui la dirigente scolastica, prof.ssa Fabiana Bordieri, desiderosa di sensibilizzare gli allievi, accoglie l’invito del professore Salvatore Santoddì, promotore di un evento letterario inedito che coinvolge la città di Caltagirone dal 24 al 26 settembre, per far riscoprire alle nuove generazioni la bellezza dei libri di ieri e di oggi. Pertanto, il 24 settembre dalle 10 alle 12 alcuni alunni, (5 per ogni classe; in ottemperanza alle norme sanitarie vigenti) delle seconde e terze Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto, accompagnati in sala teatro dalle docenti di lettere, hanno incontrato lo scrittore e poeta Fabio Martini, vicepresidente dell’associazione letteraria: l’inedito editore, che ha presentato il suo libro Dalla testa dello scrittore alle mani del lettore; genesi, produzione e distribuzione. Il poeta, dopo aver detto quanto la scrittura sia momento di comunicazione e modo per esprimere il proprio talento, ha voluto puntualizzare il valore della scuola oggi, facendo riflettere gli alunni sul concetto di cultura come strumento di libertà che esorcizza l’ignoranza, soffermandosi sull’importanza e la necessità di leggere per emanciparsi, crescere come persona, scegliere con consapevolezza un progetto di vita, discernere il bene dal male, mantenere alta la curiositas, maturare senso critico, avere la capacità di reperire le informazioni corrette, senza farsi influenzare dalle mode, o dagli slogan, sviluppare una cittadinanza attiva e responsabile. Lo scrittore ha trasferito ai giovani quanto la lettura sia nutrimento indiscusso dell’animo e quanto sia importante il sapere trasmesso a scuola per ampliare le conoscenze e raggiungere le competenze necessarie a vincere le sfide globali quotidiane e del futuro. Chissà, forse dopo aver ascoltato con grande interesse ed entusiasmo, tra i giovani astanti montessoriani, nascerà uno scrittore, che potrà trovare voce presso un inedito letterario. Di seguito alcune foto dell’evento.

La voce della Montessori: Elisabetta Forti

evento letterario inedito

incontro con l’Autore

2

3

5

4

Allegati

    Non è possibile inserire commenti.