Navigazione veloce

Un poster per la pace: un futuro che valorizza le diversità

Il Lions club International ha bandito anche per quest’anno il concorso:”Un poster per la pace”, al quale hanno partecipato le terze classi della scuola secondaria di primo grado della Montessori, con ottimi risultati.

Un poster per la pace: un futuro che valorizza le diversità

Comunicare con i colori: pensare attraverso le immagini

Il Lions club International ha bandito anche per quest’anno il concorso:”Un poster per la pace”, al quale hanno partecipato le terze classi della scuola secondaria di primo grado della Montessori, preparate dal loro insegnante di arte ed immagine professore Salvatore Santoddì. Il concorso ha avuto come obiettivo la diffusione della cultura della pace, ovvero il rispetto per la diversità, la solidarietà per qualunque tipo di fragilità, espressa attraverso disegni e dipinti, forme e colori, segni tangibili di risorse ed essenze diverse.  Ogni scuola poteva partecipare con un elaborato; nel nostro istituto è stato difficile scegliere le opere più belle, perché il referente al progetto ha ravvisato una produzione di altissima qualità. Le fasi di lavoro sono state due; inizialmente il docente ha avviato nelle tre terze una discussione- confronto sul tema e poi, in un secondo momento, nel rispetto delle loro personalità e potenzialità, gli allievi hanno tradotto in immagini il tema, che ha trovato come argomento per l’edizione 2017/2018: “Il futuro della pace”. Le opere in concorso, selezionate dall’apposita commissione, sono state realizzate dalle alunne Sofia Angela Gioiello e Chiara Maria Savatteri, entrambe di terza C. Con una menzione di merito distrettuale, (cioè con un premio regionale, in quanto la Sicilia risulta distretto otto) è stata premiata Chiara, invece Sofia ha ricevuto una menzione di merito di circoscrizione ex aequo con altre alunne. Gli elaborati sono stati valutati secondo i criteri di originalità, merito artistico ed espressività. I premi sono stati ritirati il 10/5/2018 presso il plesso Paolo Emiliano dell’Istituto comprensivo San Francesco di Gela; alla premiazione erano presenti Francesco Giurrandino, presidente Lions club di Gela, Rosario Caci, presidente Lions club del golfo di Gela, il dottore Scebba, in qualità di presidente di zona, Salvatore Tringali, come presidente della circoscrizione. Abbiamo aderito all’iniziativa concorsuale perché il progetto rientra tra le finalità educative del nostro istituto: promuovere un messaggio di pace ai più giovani, per contrastare ogni forma di violenza e formarli agli ideali di libertà e di giustizia.

L’addetto stampa Elisabetta Forti

1

 

8
7

5
4
3
2

Allegati

    Non è possibile inserire commenti.